Termine

Disciplina

Specie

Utenti
12417
Schede
513

Emoderivati

  • Disciplina: Ematologia, Immunologia, Diagnostica di laboratorio
  • Specie: Cane e Gatto

Il sangue può essere utilizzato tal quale oppure può essere scomposto nelle sue componenti, gli emoderivati. Gli emoderivati rappresentano un importante ausilio nella pratica veterinaria e con l’avvento delle banche del sangue anche in medicina veterinaria, è diventato più facile poter utilizzare i prodotti ematici più adatti alle necessità cliniche del paziente (carenza di globuli rossi, carenza di fattori della coagulazione o carenza di piastrine).
Le sacche utilizzabili per la raccolta e la separazione del sangue si compongono di una sacca “madre” che contiene l’anticoagulante e che accoglierà il sangue intero e di 1 o più sacche satelliti, prive di anticoagulante, che accoglieranno il plasma (Fig. 1). Generalmente queste sacche contengono 350 o 450 ml di sangue, perciò sono destinate all’utilizzo in cani di grossa taglia. Di seguito sono riportate le caratteristiche dei principali emoderivati usati in veterinaria.

Sangue intero: si tratta di sangue tal quale addizionato di anticoagulante che si conserva a temperatura di refrigerazione per 3-5 settimane a seconda del tipo di soluzione anticoagulante-conservante utilizzata.

Concentrato di globuli rossi (packed Red Blood Cell, pRBC): è un concentrato di globuli rossi che si ottiene dopo centrifugazione della sacca di sangue intero con conseguente separazione, nella sacca, di globuli rossi (sul fondo), buffy coat e plasma (nella parte superiore) (Fig. 2). Il plasma viene quindi allontanato e raccolto in una sacca satellite. In questa maniera da una sacca di sangue intero si ottiene una sacca di globuli rossi concentrati e una sacca di plasma. L’ematocrito del pRBC può raggiungere il valore di 80-85% circa. Si conserva a temperatura di refrigerazione per 3-6 settimane a seconda del tipo di soluzione anticoagulante-conservante utilizzata. Al momento della trasfusione è necessario risospendere i globuli rossi con soluzione fisiologica (100 mL).

Plasma fresco: è il plasma separato entro 8 ore dal prelievo. Si ottiene dopo centrifugazione della sacca di sangue intero e trasferimento in una sacca satellite. Contiene albumina, globuline e la maggior concentrazione di fattori della coagulazione.

Plasma fresco congelato: è il plasma fresco separato e congelato entro 8 ore dal prelievo. Si ottiene per centrifugazione e separazione della sacca di sangue e si conserva in congelatore (T≤-18) per 1 anno.

Crioprecipitato: è il precipitato del plasma fresco. Si ottiene dopo centrifugazione del plasma. Contiene fattore di Von Willebrand, fattore VIII, fibrinogeno, fibronectina e fattore XIII. Si conserva in congelatore (T≤-18) per 1 anno.

Plasma ricco di piastrine: è un plasma particolarmente ricco di piastrine ottenuto per centrifugazione lenta del sangue intero e successiva separazione in una sacca satellite. Si conserva per 3-5 giorni a T di 24°C utilizzando un agitatore di piastrine che mantiene in costante movimento le sacche.

Bibliografia


  1. Day HJ, Mackin A, Littelwood JD Ematologia e medicina trasfusionale del cane e del gatto. Ed. UTET, 271-316, 2004
  2. Lanevschi A, Wardrop KJ, Principles of transfusion medicine in small animals. Can. Vet. J., 42, 447-454, 2001
  3. Weiss DJ, Wardrop J Schalm’s Veterinary Hematology 6th edition. Ed. Wiley-Blackwell, 711-756, 2010
SCIVAC

Novità editoriali

Eventi

Sponsorizzato da Advantix e Seresto
0
Shares

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...

0
Shares